Forza Italia! (1978)

Lascia un commento

31 marzo 2013 di BkS

Con un montaggio ironico, Faenza sottolinea l’avvicendarsi al potere sempre delle stesse persone, con le medesime modalità, finalità, brogli e imbrogli vari, e invita a riflettere sulle malefatte degli esponenti democristiani al potere. Un documento in cui alla serietà dell’argomento si accompagna una buona dose di humor critico.

Gli eventi riportati:

  • Il viaggio di Alcide De Gasperi negli Stati Uniti nel 1947.
  • L’estromissione del Partito Comunista Italiano dai governi di unità nazionale.
  • L’istituzione del Piano Marshall di aiuti economici americani per la ricostruzione dell’Europa, con particolare riferimento alla situazione italiana.
  • Le elezioni politiche del 1948, mettendo in evidenza l’utilizzo da parte dei partiti di frasi come: «Dio ti vede, Stalin no» e le prediche televisive di padre Lombardi.
  • Il festival canoro di Sanremo.
    Nunzio Filogamo che presenta in televisione “La rassegna del dilettante”.
  • La “Mostra dell’aldilà”, che presentava in modo atroce la situazione economica e sociale dell’Europa di oltrecortina
  • La sconfitta della Democrazia Cristiana, guidata da De Gasperi nelle elezioni del 1953, a causa della quale ebbe termine l’esperienza dei monocolore DC” e prese l’avvio il periodo dei governi di coalizione prima con i partiti laici e poi con il PSI.
  • La sciagura della diga del Vajont, nel Veneto, nel 1963.
  • L’elezione di Giuseppe Saragat alla presidenza della Repubblica, nel 1964.
  • La strage di Piazza Fontana, a Milano, nel 1969
  • La contestatissima visita del presidente americano Richard Nixon in Italia, all’epoca della guerra del Vietnam.
  • Papa Paolo VI che assiste a un comizio televisivo di Amintore Fanfani osteggiando il referendum a favore del divorzio.
  • Il Presidente della Repubblica Giovanni Leone, mentre pubblicamente esegue il gesto scaramantico di «fare le corna».
  • Il congresso della Democrazia Cristiana del 1976, e la constatazione che non vi è seguito alla promessa di rinnovare la DC, rendendola più «trasparente» nelle sue decisioni, e più flessibile nell’elezione di nuovi volti dirigenziali, tra questi Aldo Moro.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: