Esperimenti sovietici per resuscitare animali morti (1940)

Lascia un commento

5 luglio 2014 di BkS

Sergei Brukhonenko ha condotto, presso l’Istituto di Fisiologia e Terapia sperimentale di Voronezh, esperimenti in cui alcune parti di animali morti (cani, in questo caso) vengono rianimate attraverso l’uso di macchinari.

Questo fu uno di una lunga serie di tentativi scientifici nel campo della medicina, che portarono Vishnevsky ad eseguire la prima operazione a cuore aperto in URSS nel 1957 e ad altri esperimenti, come quello nel 1954 del celebre cane a due teste di Demikhov.

Tutto ciò in nome del sapere scientifico, di cui beneficia la tecnica oggi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: